Chetoni Esogeni – parte seconda

Come possiamo, dunque raggoiungere gli stessi risultati della dieta chetogenica, senza sottostare ad una rigida dieta low-carb e digiuni più o meno lunghi?

Circa 5 anni fà in america è nata l’idea di produrre chetoni esogeni.

Molto semplicemente, i chetoni esogeni sono corpi chetonici che provengono da una fonte esterna al corpo. Il termine “esogeno” è usato nella scienza per riferirsi a una sostanza che ha origine dall’esterno del corpo.

Ad esempio, la vitamina C che si ingerisce da un integratore multi-vitaminico è considerata esogena. Anche i nutrienti che si ottengono dal cibo (zuccheri, grassi e carboidrati) sono considerati esogeni.

Ricordate che i chetoni come parte della dieta chetogenica sono una forma di energia che il tuo corpo usa al posto del glucosio (carboidrati). In questo senso, i chetoni esogeni sono una forma supplementare ai chetoni che il vostro corpo produce naturalmente (e quindi, hanno una varietà di benefici).

I vantaggi dell’utilizzo di chetoni esogeni sono abbastanza simili ai benefici della chetosi, come:

  • Miglioramento della funzione cognitiva
  • Riduzione dell’appetito
  • Energia duratura
  • Funzione cardiovascolare migliorata
  • Benefici per la salute e la longevità
  • ….

Chetoni come alternativa allo zucchero

I chetoni servono come fonte di energia alternativa per il corpo umano, in particolare per i nostri mitocondri: la “centrale elettrica” delle cellule.

Alcuni dietisti e scienziati nutrizionali sostengono che il glucosio (zucchero) è la principale fonte di energia per gli esseri umani, ma lo zucchero non è un macronutriente essenziale.

In altre parole, gli esseri umani possono vivere senza consumare carboidrati nella dieta.

Al contrario, i chetoni sono sottoprodotti del metabolismo degli acidi grassi negli esseri umani quando l’assunzione di carboidrati è eccezionalmente bassa. Per questa ragione i grassi dietetici (e chetoni) sono nutrienti essenziali per la nostra esistenza.

Perché usare chetoni esogeni?

Utilizzando un integratore di chetone esogeno fornisce il corpo di una fonte immediata di BHB da utilizzare.

Anche se non stai facendo una dieta chetogenica o a basso contenuto di carboidrati, i chetoni esogeni ti trasportano rapidamente in chetosi nutrizionale evidenziando subito gli effetti sul tuo corpo. Abbastanza facile, non è vero?

Una scorciatoia per la chetosi

Se hai mai seguito una dieta chetogenica da solo, saprai che in genere ci vogliono due settimane perché il tuo corpo diventi “adattato al grasso” e produca una quantità nominale di chetoni endogennicamente (cioè dall’interno).

L’altra strada più veloce e meno faticosa sono appunto i chetoni esogeni. In questo modo le persone che consumano carboidrati regolarmente possono beneficiare dei benefici della chetosi.

Ma, nel dettaglio quali sono i benefici della chetosi?

Leave a Comment