Chetoni Esogeni – parte quarta

Come funzionano i chetoni esogeni

Poco dopo aver consumato BHB, si verificano vari adattamenti metabolici:

  • Come notato in precedenza, la ricerca dimostra che il consumo di BHB aumenta rapidamente i valori ematici di BHB nel corpo per otto ore. In questo modo, il tuo corpo può entrare nella chetosi nutrizionale piuttosto rapidamente.
  • Il completamento di BHB può migliorare drasticamente la sensibilità all’insulina, con conseguente migliore chiusura della glicemia nelle cellule. Con il diabete di tipo 2 e l’insulino-resistenza che viaggiano oggi con crescenti preoccupazioni, il completamento BHB può fornire una promettente alternativa per la regolazione sana della glicemia nei prossimi anni. 
  • Anche per i frequentatori di palestra di tutti i giorni e gli appassionati di fitness, aumentare la sensibilità all’insulina tramite il completamento BHB può essere un grande vantaggio in quanto questo mette il vostro corpo in una condizione migliore per partizionare le sostanze nutritive sulle parti energicamente esigenti e tessuti glicolitici, come il muscolo scheletrico.
  • Risultati sulla ricerca animale riferiscono che il completamento BHB migliora anche l’utilizzo di ossigeno, soprattutto nel sistema nervoso centrale (SNC). Mentre l’ossigeno molecolare è una molecola cruciale per la salute e la longevità, troppo di esso può essere potenzialmente tossico e accelerare gli effetti dell’invecchiamento nei tessuti in tutto il corpo. Pertanto, utilizzando un integratore BHB può mitigare efficacemente l’accumulo tossico di ossigeno molecolare, in particolare nel CNS / cervello.

Pensieri finali

In sintesi, i chetoni esogeni saranno sicuramente una nicchia calda di integratori alimentari nel prossimo futuro, e la ricerca crescerà al fine di verificare la loro utilità.

Tuttavia, i chetoni esogeni sono una promessa per la prevenzione del cancro ed un supplemento di longevità complessiva.

Sono anche potenti per promuovere la funzione conoscitiva, la gestione della glicemia, e per migliorare la perdita di peso e le prestazioni fisiche.

Riferimenti

[1] Shannon L. Kesl, corresponding author Angela M. Poff, Nathan P. Ward, Tina N. Fiorelli, Csilla Ari, Ashley J. Van Putten, Jacob W. Sherwood, Patrick Arnold, and Dominic P. D’Agostino (2016). Effects of exogenous ketone supplementation on blood ketone, glucose, triglyceride, and lipoprotein levels in Sprague–Dawley rats. Nutrition & Metabolism13(9)

[2] Clark, V. L., & Kruse, J. A. (1990). Clinical methods: the history, physical, and laboratory examinations. JAMA264(21), 2808-2809.

[3] Cox, P. J., & Clarke, K. (2014). Acute nutritional ketosis: implications for exercise performance and metabolism. Extreme Physiology & Medicine3, 17.

[4] Yeh, Y. Y., & Sheehan, P. M. (1985, April). Preferential utilization of ketone bodies in the brain and lung of newborn rats. In Federation proceedings (Vol. 44, No. 7, pp. 2352-2358).

[5] Zhou, W., Mukherjee, P., Kiebish, M. A., Markis, W. T., Mantis, J. G., & Seyfried, T. N. (2007). The calorically restricted ketogenic diet, an effective alternative therapy for malignant brain cancer. Nutrition & metabolism4(1), 5.

[6] Poff, A. M., Ari, C., Arnold, P., Seyfried, T. N., & D’Agostino, D. P. (2014). Ketone supplementation decreases tumor cell viability and prolongs survival of mice with metastatic cancerInternational journal of cancer135(7), 1711-1720

[7] Hertz, L., Chen, Y., & Waagepetersen, H. S. (2015). Effects of ketone bodies in Alzheimer’s disease in relation to neural hypometabolism, β‐amyloid toxicity, and astrocyte function. Journal of neurochemistry134(1), 7-20.

[8] Hashim, S. A., & VanItallie, T. B. (2014). Ketone body therapy: from the ketogenic diet to the oral administration of ketone ester. Journal of lipid research55(9), 1818-1826.

[9] Youm, Y. H., Nguyen, K. Y., Grant, R. W., Goldberg, E. L., Bodogai, M., Kim, D., … & Kang, S. (2015). The ketone metabolite [beta]-hydroxybutyrate blocks NLRP3 inflammasome-mediated inflammatory disease. Nature medicine21(3), 263-269.

[10] Balasse, E. O., & Neef, M. A. (1975). Inhibition of ketogenesis by ketone bodies in fasting humans. Metabolism24(9), 999-1007.

[11] D’Agostino, D. P., Pilla, R., Held, H. E., Landon, C. S., Puchowicz, M., Brunengraber, H., … & Dean, J. B. (2013). Therapeutic ketosis with ketone ester delays central nervous system oxygen toxicity seizures in rats. American Journal of Physiology-Regulatory, Integrative and Comparative Physiology304(10), R829-R836.

Chetoni e Chetosi

Leave a Comment